Comune di Villa San Pietro

Piano particolareggiato centro matrice

Cosa è il Piano Particolareggiato del centro storico
E' un piano attuativo che ha la funzione di dare attruazione alle previsioni dello strumento di pianificazione generale (Piano Urbanistico Comunale). Il piano particolareggiato può essere di iniziativa pubblica e/o privata e ha la funzione di disciplinare gli interventi realizzabili nelle aree di specifica competenza - in questo caso su tutto il Centro storico - definendone in modo dettagliato l'assetto.
I piani attuativi sono redatti in coerenza con gli strumenti di pianificazione sovraordinati.
Il Piano Particolareggiato del Centro storico si configura come uno strumento di attuazione del Piano Urbanistico Comunale nella zona territoriale omogenea A, porzione di territorio così classificata secondo le disposizioni normative dettate dal Decreto Floris (DA n. 2266/U del 22/12/1983), regolandone gli interventi.
In generale, sono da considerare centri storici gli agglomerati urbani che conservano nell'organizzazione territoriale, nell'impianto urbanistico e nelle strutture edilizie, i segni di una formazione e di proprie originarie funzioni abitative, economiche, sociali, politiche e ambientali.
Il Piano Particolareggiato coordina e governa i processi di salvaguardia, valorizzazione e trasformazione del Centro Storico e dei suoi diversi usi.
Il Piano Particolareggiato del Centro Storico è, dunque, lo strumento urbanistico attuativo, progettuale e operativo per tutta l'area compresa all'interno del perimetro della zona A, teso a porre in evidenza le caratteristiche specifiche qualificanti il tessuto edilizio del nucleo antico con il fine di tutelare i valori storico architettonici ed urbanistici del patrimonio insediativo esistente e di disciplinarne il recupero, la riqualificazione e, ove consentito, le nuove edificazioni.
La finalità del PP è il recupero e la riqualificazione dell'intero patrimonio architettonico ed urbanistico incluso nel Centro Storico, mediante norme e indicazioni che, nel rispetto dei valori culturali e storici, concorrano ad elevare la qualità degli interventi e favoriscano ed incentivino le funzioni residenziali e le attività economiche e di accoglienza all'interno del Centro Storico.

Soggetto incaricato dal Comune per la redazione del Piano Particolareggiato
Società Criteria Srl.

Stato dei lavori
A dicembre 2009 è stato conferito l'incarico alla società Criteria srl, a febbraio 2010 è stata inoltrata la richiesta alla Regione Autonoma della Sardegna Assessorato Urbanistica per l'iscrizione del Comune di Villa San Pietro al Repertorio Regionale dei Centri Storici.
Nella seduta del Consiglio comunale del 07 luglio 2010 il Consiglio comunale ha approvato gli indirizzi per delimitazione della nuova zona A centro storico in adeguamento al PPR.
Nella stessa seduta il Consiglio ha inoltre approvato il Documento di inquadramento di base e obiettivi del Piano particolareggiato del Centro storico (documento interamente consultabile).
Nella seduta del 06 agosto 2010 è stata istituita la Commissione consiliare per l'analisi, lo studio e la condivisione del Piano particolareggiato del Centro storico, composta da 3 consiglieri di maggioranza (Marina Madeddu, Antioco Spano e Fabrizio Aiana) più il Sindaco Matteo Muntoni e due componenti di minoranza (Alessandro Erriu e Massimiliano Muntoni).
La fase di analisi, utile a definire il quadro conoscitivo di sfondo, si è articolata nelle seguenti sottofasi:
Avvio del processo di piano e reperimento materiali di base
Rilievo analitico del tessuto urbano e degli edifici
Restituzione grafica della conoscenza di sfondo

e comprende i seguenti elaborati:


01 - Evoluzione storica dell'insediamento
02 - Edificato storico
03 - Edificato storico esistente
04 - Percorsi storici e beni identitari
05 - Strumento urbanistico vigente e individuazione del Centro Storico
06 - Analisi delle coperture e rilevazione dei numeri civici
07 - Consistenza volumetrica (Numero dei piani utili)
08 - Stato delle proprietà
09 - Destinazione d'uso dei piani terra e condizione di occupazione
10 - Tipologie edilizie
11 - Aree non pavimentate: corti e verde urbano


Elaborati di Progetto
XX - Rilevazione indici dell'edificato
XX - Zone del Centro storico e ambiti speciali d'intervento
XX- Elementi caratterizzanti
XX - Interventi sugli elementi incongrui

Con la variazione di Bilancio dell'11 ottobre 2010 la Giunta comunale ha stanziato circa 20 mila euro al fine di riconoscere contributi per progetti sperimentali rivolti ai proprietari di immobili nel Centro storico con il fine di anticipare gli effetti del Piano particolareggiato. Con tali contributi i proprietari potranno richiedere un finanziamento per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili secondo i criteri che saranno determinati nel Bando di gara.

Documenti disponibili

Cronoprogramma attività

Obiettivi Piano Particolareggiato

mappa piano particolareggiato centro storico

Piano particolareggiato centro storico (file unico formato RAR)